"Cuchi White - Gonzaga, Estate 1998": fotografie ed eventi - Comune di Gonzaga

archivio notizie - Comune di Gonzaga

"Cuchi White - Gonzaga, Estate 1998": fotografie ed eventi

 
'Cuchi White - Gonzaga, Estate 1998': fotografie ed eventi

A distanza di venticinque anni, e a dieci dalla sua scomparsa, l’Officina dell’Immaginazione e il Festival Diecixdieci dedicano una mostra monografica a Cuchi White, riunendo negli ambienti dell’ex Convento di S. Maria una serie di scatti che la grande fotografa americana realizzò a Gonzaga durante l’estate del 1998.

Cuchi White (Cleveland, 1930) a diciotto anni lavora come fotografa nel Cleveland Museum of Art ed entra a far parte della Photo League di New York. Nel 1949 si reca in Italia: è il primo soggiorno europeo della White che prelude al definitivo trasferimento a Parigi nel 1954, dopo il matrimonio con l’artista toscano Paolo Boni.

Le fotografie scattate in Italia in quel periodo, acquistate dall’editore Pannunzio e pubblicate su “Il Mondo”, costituiscono uno dei capitoli più interessanti della fotografia “realista” del dopoguerra.

Dalla metà degli anni Settanta inizia una serie di ricerche a colori su temi legati all’architettura come il trompe l’oeil e le dimore Belle Epoque della Costa Azzurra con una particolare attitudine narrativa e descrittiva, spesso in collaborazione con scrittori e poeti come George Perec, Michel Butor, Robert Pujade. Torna a confrontarsi con il paesaggio italiano negli anni Ottanta grazie a Luigi Ghirri che la inserisce tra gli autori di “Viaggio in Iltalia” (1984) ed “Esplorazioni sulla via Emilia” (1986).

LA MOSTRA
La campagna fotografica condotta a Gonzaga è stata commissionata dal Comune a conclusione de “La Terra Percorsa – Storia, arte, conoscenza”, una rassegna di mostre e iniziative ideata da Paolo Barbaro per le edizioni della Fiera Millenaria degli anni 1996, ’97 e ’98. Cuchi White non ha voluto ricevere alcuna documentazione sulla città prima della sua visita, per dare libero sfogo al suo sguardo.
Fotografa le piazze, i monumenti, le ville ma ricerca spesso quei segni singolari, anonimi ai frequentatori abituali, in grado di rendere intelligibile meglio di ogni altro la storia di un luogo. Con un approccio in sospeso tra ironia e rapimento poetico, ritrova temi e soggetti a lei cari come il dualismo realtà/illusione, le ombre, i giardini, gli interni barocchi, le “navi di terra”, fornendo una visione estremamente personale di Gonzaga e del suo territorio.
All’esposizione delle fotografie gonzaghesi è così affiancata una selezione di immagini delle serie più famose della White, per constestualizzare, all’interno della vasta produzione dell’artista, ciò che rimane uno dei suoi ultimi lavori. Le conseguenze di un incidente stradale e il manifestarsi di lunga malattia la costringeranno infatti ad abbandonare progressivamente l’attività fotografica.
A corredo della mostra, la Biblioteca “F. Messora” allestirà una vetrina bibliografica con libri di Cuchi White.

GLI EVENTI
L’inaugurazione della mostra - visitabile fino al 12 agosto durante gli orari di apertura della Biblioteca Comunale, la domenica dalle ore 10,00 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19 - è in programma domenica 23 luglio alle ore 11:00 con la presentazione del catalogo.
Durante l’esposizione, un ricco programma di incontri e proiezioni serali animerà il chiostro dell’Ex Convento di S. Maria con la presenza di autori contemporanei, studiosi ed esperti di fotografia, a partire da mercoledì 26 luglio venerdì 28 luglio con l’incontro “Un paesaggio ritrovato. Cuchi White a Gonzaga” con Paolo Barbaro, responsabile del Centro Studi Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma (ore 21:30).
Domenica 30 luglio alle ore 10:30 si terrà una visita guidata alla mostra a cura dell’Associazione Culturale Musmeci (prenotazioni: 348.9357552).
Mercoledì 2 agosto, alle ore 21:30, il fotografo Olivo Barbieri presenterà il libro Il disegno dell’acqua (con testi di Andrea Cortellessa e Laura Leonelli, edizioni Fondazione Banca Agricola Mantovana e Peliti Associati), frutto di una lunga indagine sul rapporto tra il territorio mantovano e l’acqua, con un occhio di riguardo alla storia dell’arte. La presentazione sarà introdotta dalla proiezione del video Olivo Barbieri, Il disegno dell’acqua – Archivio, commissionato dalla Fondazione Bam e realizzato da Daria Menozzi montando le 10.943 immagini realizzate per il progetto sulle musiche di Massimo Zamboni.
Domenica 6 agosto, alle ore 19:00, è in programma un aperitivo fotografico con il fotografo mantovano Paolo Zerbini che presenterà il suo ultimo libro, Tagadà (Skinnerboox, 2023, con testo di Francesco Zanot), dedicato all’adolescenza e alle estati trascorse nei luna park delle sagre di provincia.
Mercoledì 9 agosto, alle ore 21:30, Simone Terzi, direttore della Fondazione un Paese, descriverà il forte rapporto di Luzzara con la fotografia nell’incontro “Come un canto della terra. Hazel, Paul Strand e l’incontro con il Paese”. Durante la serata interverrà anche Carla Boni, figlia di Cuchi White.
Tutti gli eventi presso l’Ex Convento di S. Maria sono ad ingresso gratuito.

IL CINEMA
Giovedì 27 luglio si terrà l’evento speciale della rassegna di cinema curata da Esterno Notte in Piazza Castello, con la proiezione di Infinito. L’universo di Luigi Ghirri (ore 21:30), introdotto dal regista Matteo Parisini. Attraverso la voce narrante di Stefano Accorsi e gli intensi omaggi di famigliari, amici e colleghi, il film conduce nell’opera e nella vita di Luigi Ghirri, fotografo di fama internazionale nato a Scandiano nel 1943.

INFORMAZIONI
Programma e informazioni sulla mostra: www.festivaldiecixdieci.it , Facebook @festivaldiecixdieci, Instagram @festival.diecixdieci. L’evento è organizzato da L’Officina dell’Immaginazione e Festival Diecixdieci con il patrocinio del Comune di Gonzaga, in collaborazione con Circolo Culturale “Ivanoe Bonomi”, Esterno Notte, Associazione Culturale Musmeci, Biblioteca Comunale “Franco Messora”, Circolo Arci Laghi Margonara, Fotofabbrica e Cantine Giubertoni, con il sostegno del Circolo Filatelico Numismatico ed Hobbistico di Gonzaga.

PROGRAMMA:
DOMENICA 23 LUGLIO
Ore 11,00 (Ex Convento)
Inaugurazione mostra fotografica “Cuchi White – Gonzaga, estate 1998”
Fino al 12 agosto. Orari: lunedì/sabato ore 9,00/13,00, mercoledì anche ore 15,00/18,30, domenica ore 10,00/12,30 – 16,30/19 e durante gli eventi in programma presso l’Ex Convento di S. Maria – Ingresso gratuito.

MERCOLEDÌ 26 LUGLIO RINVIATO A VENERDÌ 28 LUGLIO
Ore 21,30 (Ex Convento)
“Un paesaggio ritrovato. Cuchi White a Gonzaga”, incontro con Paolo Barbaro, responsabile del Centro Studi Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma.

GIOVEDÌ 27 LUGLIO
Ore 21,30 (Piazza Castello)
Proiezione del film Infinito. L’universo di Luigi Ghirri (2022) con la presenza del regista Matteo Parisini. In collaborazione con Esterno Notte.

DOMENICA 30 LUGLIO
Ore 10,30 (Ex Convento)
Visita guidata alla mostra a cura dell’Associazione Culturale Musmeci. Prenotazioni: 348.9357552

MERCOLEDÌ 2 AGOSTO
Ore 21,30 (Ex Convento)
Presentazione del libro fotografico di Olivo Barbieri Il disegno dell’acqua (edizioni Fondazione Banca Agricola Mantovana e Peliti Associati, 2022), con testi di Andrea Cortellessa e Laura Leoncelli. La presentazione sarà introdotta dalla proiezione del video Olivo Barbieri, Il disegno dell’acqua – Archivio (commissionato dalla Fondazione BAM) realizzato da Daria Menozzi, con Musiche di Massimo Zamboni.

DOMENICA 6 AGOSTO
Ore 19,00 (Ex Convento)
Presentazione del libro fotografico di Paolo Zerbini Tagadà (Skinnerboox, 2022).

MERCOLEDÌ 9 AGOSTO
Ore 21,30 (Ex Convento)
“Come un canto della terra. Hazel, Paul Strand e l’incontro con il Paese”, incontro con Simone Terzi, direttore della Fondazione un Paese. Interverrà Carla Boni, figlia di Cuchi White.

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (346 valutazioni)